Seleziona un articolo da leggere

CALENDARIO 2012 DELLA RISERVA

Calendario 2012E’ possibile scaricare in pdf il nuovo calendario 2012 della Riserva Naturale con fasi lunari e festività, stampandolo comodamente da casa in formato A4 o A3.
Il calendario, con bellissime foto scattate all’interno del territorio, vuole quest’anno valorizzare i colori dei paesaggi e la variegata fauna che è possibile ammirare visitando la nostra area protetta soprattutto nella quiete delle prime ore...

Leggi tutto: CALENDARIO 2012 DELLA RISERVA

SITO UFFICIALE DELLA RISERVA NATURALE REGIONALE NAZZANO TEVERE-FARFA - PRIMO PARCO DEL LAZIO

Sito ufficiale della Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-FarfaSiamo la prima area protetta regionale del Lazio, istituita nel 1979 (legge regionale 4 aprile 1979,  n.21) ai sensi della Convenzione di Ramsar (Iran-1971).
Tuteliamo un'estesa zona umida creata dall'uomo. Si tratta infatti del cosiddetto "lago di Nazzano", formatosi successivamente alla realizzazione di una diga sul Tevere (1953-1955) nel suo medio corso, a valle dell'omonimo paese. A distanza di oltre mezzo secolo, la vegetazione si è adattata alle mutate condizioni ambientali e il regime di protezione ha consentito a questo ambiente di rimanere integro. Oggi rappresentiamo uno dei siti più interessanti dell'Italia centrale per il birdwatching e l'osservazione dell' affascinante e poco conosciuto mondo della palude. La Riserva Naturale è SIC (Sito di Interesse Comunitario) e ZPS (Zona a Protezione Speciale) ai sensi delle direttive Habitat 92/43/CEE e Uccelli 2009/147/CE (che ha aggiornato la precedente Direttiva 79/409/CEE) ed è inserita nel sistema europeo di Rete Natura 2000 (regione biogeografica mediterranea). La Riserva è liberamente accessibile tutti i giorni dall'alba al tramonto, nel rispetto delle norme di comportamento che regolano la fruizione dell'Area Protetta.  UNA BELLA NOTIZIA: il sentiero natura "La Fornace" di traversine di legno è stato riaperto al pubblico dopo i lavori di ristrutturazione. ATTENZIONE: Si ricorda che il sentiero della "Fornace" è esclusivamente pedonale ed è assolutamente vietato l'accesso ai visitatori in bicicletta e a cavallo per evitarne il rapido deterioramento come purtroppo accaduto spesso in passato). I sentieri natura e i capanni d'osservazione (vedi la Carta dei Sentieri) lungo le sponde del Tevere svelano la vita acquatica della Riserva, il Museo del Fiume aiuta a capire l'ecosistema di questo ambiente; le aree attrezzate permettono di trascorrere una giornata a contatto con la natura; i Battelli "Airone" e "Martin Pescatore" consentono ai turisti di ammirare l'area protetta attraverso un'emozionante "Tour" e non mancano attrazioni storiche e culturali legate ai Comuni di Nazzano, Torrita Tiberina e Montopoli di Sabina. La connotazione generale del territorio della Riserva è fortemente caratterizzata dalla presenza del Tevere. Le aree golenali (terreni invasi dalle acque in periodi di piena), le ripe e soprattutto i meandri che il fiume disegna, costituiscono una vera e propria unità di paesaggio.

Leggi tutto: SITO UFFICIALE DELLA RISERVA NATURALE REGIONALE NAZZANO TEVERE-FARFA - PRIMO PARCO DEL LAZIO